Un’intelligenza artificiale che non ha mai sbagliato finora dà per certa la vittoria di Donald Trump in base alla sua popolarità sui socialmedia.

Poco importa se è stato sottratto a the Donald il controllo dell’account Twitter personale. Nell’era dei tweet e del mercato delle battute schiette, che invitano le persone a scriverci interrottamente sul web, il favorito è il tycoon newyorkese.

Non per l’establishment certo, ma per i piccoli e la maggior parte dei cittadini stravincerebbe su Hillary. Forse uno studio socialmedia-centrico, forse l’assoluta orizzontalità dei social network, lo studio che sorprende si è rivelato infallibile in altri casi.

Di certo è significativo il coinvolgimento di internet, ma sarà decisivo anche alle urne?

Intanto l’intelligenza artificiale di cui parliamo aveva già dato per sicura la vittoria di Barack Obama sia nel 2008 che nel 2012, quando tutti lo ritenevano sconfitto di fronte a un possibile secondo mandato.

@LolloNicolao

Ps Per seguire le elezioni clicca qui  per i nostri aggiornamenti in tempo reale.

 

Annunci